TRE UOMINI E UNA CULLA

Castello dell'Acciaiolo
28 Lug 2016 - 29 Lug 2016
da Trois hommes et un couffin
di Coline Serrau
adattamento e regia Andrea Bruno Savelli
con Alessandro Riccio, Andrea Bruno Savelli, Lorenzo Baglioni e Nicola Pecci
produzione Teatrodante Carlo Monni e Compagnia del Pepe
sede dell'evento Pomario del Castello - Castello dell'Acciaiolo | Via Scarlatti - Scandicci (FI)
Orari 21.15
Prezzi Intero 10€
Ridotto 8€
Riduzioni: residenti Comune di Scandicci - possessori di ICard e eduCard, over60, under26, soci UniCoop Firenze, abbonati Teatro della Toscana
Quando:
28/07/2016 - 21:15–22:15
2016-07-28T21:15:00+02:00
2016-07-28T22:15:00+02:00

Tre uomini e una culla è un film francese del 1985, scritto e diretto da Coline Serrau, e candidato all’Oscar come miglior film straniero.

Trent’anni dopo, il brillante testo approda sul palcoscenico, con quattro rappresentanti del panorama toscano della commedia: Andrea Bruno Savelli, Alessandro Riccio, Lorenzo Baglioni e Nicola Pecci. Una produzione Compagnia del Pepe.

Protagonisti di questa brillante commedia tre allegri ragazzi del 2015, se per ragazzi si possono intendere tre ultra trentenni. Nicola, Lorenzo e Andrea non vogliono definire precisamente la loro età, così come non vogliono definire precisamente la loro esistenza, vivendo alla giornata alla ricerca del divertimento.

In una di queste giornate sbarca, come da un altro pianeta, una bambina di cui devono prendersi cura… e così hanno inizio una serie di gag divertentissime che porteranno all’inaspettato innamoramento dei tre per questa bimba, che da bambolotto insopportabile diventa, a mano a mano, unica donna indispensabile della loro vita.

Tra gli interpreti quattro rappresentanti del panorama toscano della commedia: Andrea Bruno Savelli, che riveste anche il ruolo di regista e adattatore del testo originale, Nicola Pecci, attore e cantante pratese, Alessandro Riccio, straordinario e versatile caratterista ed infine Lorenzo Baglioni, giovane autore e comico fiorentino protagonista di recenti successi sul web.

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on Facebook